IL LATTE CRUDO E L'AMBIENTE

La vendita del latte crudo direttamente dal produt­tore al consumatore, è normalmente effettuata me­diante l'utilizzo di distributori automatici di latte sfuso, posti nell'azienda stessa di produzione, o nelle piazze principali dei Paesi o delle Città vicine.

E' cosa nota che la quantità di rifiuti da imballaggi costituiscono il 30% in peso dei rifiuti urbani e il 40% in volume degli stessi. Con questo sistema di erogazione il consumatore acquista il latte utiliz­zando per lo più un proprio contenitore (es.botti­glie di vetro, taniche, ecc); e solo in parte utilizza un contenitore nuovo disponibile presso il distri­butore automatico. Inoltre la distanza che separa il luogo di produzione del latte dal punto vendita è normalmente di pochi chilometri. Pertanto anche in questo modo si ha un effettivo risparmio ambien­tale, eliminando il trasporto fino all'industria di tra­sformazione, quello successivo per la commercia­lizzazione e quello di ritiro del prodotto invenduto.

Dalla pratica quotidiana si evidenzia che per ogni 100 litri di latte crudo venduti giornalmente pres­so un distributore automatico, si utilizzano solo 20 bottiglie nuove (in pet o in vetro); le altre sono con­tenitori riutilizzati. Pertanto il risparmio sugli im­ballaggi è di circa 80 bottiglie di plastica al giorno, più relativi ulteriori imballaggi, come cartoni o pla­stica. Essendo i distributori automatici in Italia cir­ca 1.000, si può ipotizzare un risparmio ambientale annuo pari ad almeno 30 milioni bottiglie non utiliz­zate e cioè di circa 3.000.000 kg totali di imballaggi.

Tu risparmi, l'ambiente guadagna!

SPONSOR
_____________________

_____________________
Bevilatte © 2008 All Rights Reserved.
  Via San Gaetanino, 32 • 25123 Brescia Tel. 030.2422015 • Cell.: 3357438760 • P. Iva: 03048360980